Home » Viaggi in Perù » Viaggio di Pellegrinaggio di Ñusta Karpay

Viaggio di Pellegrinaggio di Ñusta Karpay

Viaggio di Pellegrinaggio di Ñusta Karpay - Inca Healing School

VIAGGIO DI PELLEGRINAGGIO DI ÑUSTA KARPAY: IL SENTIERO DELLA SACERDOTESSA ANDINA

01/11 AGOSTO 2020

Questo VIAGGIO DI PELLEGRINAGIO di 11 giorni è un percorso intimamente dedicato alla nostra autoguarigione e all'integrazione umana, per tanto serve come un laboratorio esperienziale su cui bisogna metterci in giocco e consentirsi in ogni modo di cercare il riequilibrio energetico personale, in tale senso possono partecipare sia che donne o uomini, che intendono esplorare profondamente il potenziale di questo percorso iniziatico appartenente alla tradizione spirituale andina.
Ñusta tradotto in italiano significa principessa o sacerdotessa andina e va anche riferito all'aspetto femminile di ogni tempio o posto sacro. Nelle Ande si considera che le Ñuste abitano sopratutto nelle montagne, nei laghi, fiumi, sorgenti di acqua o nella stessa natura. Karpay è una parola molto importante che va riferito al rito di iniziazione. In questo senso Ñusta Karpay, viene inteso come "Iniziazione nel sentiero della principessa andina". Infatti durante questo percorso saranno offerte sette riti di iniziazione a ogni partecipante, che permetterà di esplorare in ogni modo il ricollegamento con la energia della madre terra. Il proposito di questo seminario esperienziale è imparare a vivere pienamente in amore, con un cuore rinnovato connesso con la madre terra.

I SETTE RITI DEL ÑUSTA KARPAY

RITO 1 MAMMA OCLLO: Questo rito permette la grande iniziazione nel percorso della sacerdotessa andina, Mama Ocllo è la madre di tutte le sacerdotesse e come tale il karpay serve di partenza per gli altri riti. Il rituale della Mama Ocllo aumenta la vitalità, consente l'integrazione e flusso dell'energia. Il rito lavora anche per la pulizia del corpo e la sicurezza fisica.

RITO 2 DOÑA MUJÍA: In questa iniziazione il tema principale è la fluidità. Questa fluidità aiuta a liberare, rilasciare ciò che ha compiuto suo ciclo, lasciando spazio a una nuova energia.

RITO 3 MAMMA SIMONA: E’ la terza ñusta e rappresenta la Sacerdotessa degli antenati, che consente il collegamento con il lignaggio ancestrale e il lignaggio della storia stessa. Con questo rito madre terra è un alleato e assume un ruolo più importante nella nostra vita.

RITO 4 DOÑA TERESA: Corrisponde alla quarta ñusta e rappresenta la Sacerdotessa del Munay, l'amore unita alla volontà, quella che collega il cuore agli altri centri, rappresenta anche la tenerezza, l'affetto, la guarigione, la generosità, la nutrizione, l’equilibrio ed armonia.

RITO 5 MARÍA SAKAPANA: È la quinta ñusta e rappresenta la sacerdotessa dell'elemento aria, regina del vento e la comunicazione. Il rito karpay serve a purificare il contesto del parlare. Questo rito iniziatico permette esprimere la verità legata al cuore e all'autenticità dell'essere. È un rito purificante e liberatore per eccellenza.

RITO 6 JUANA HUAMÁN TIKLLA: Rappresenta la sacerdotessa della visione e il passaggio di questo rito consente il collegamento con il mondo superiore, con gli antenati e il sacro lignaggio di maestri che vivono in noi stessi. Con questo karpay si acquisisce la potenza visiva del condor, dell'aquila, del falco e del gufo, che possono essere utilizzati successivamente come alleati.

RITO 7 TOMASA HUAMÁN TIKLLA: Doña Tomasa rappresenta la sacerdotessa della trasformazione e dell'alchimia interiore. Il suo potere integra i precedenti riti, unificando e rafforzando la connessione tra di loro. Il rito consente la connessione con il mondo superiore, che favoriranno il flusso dell'energia sami per il bene dell’umanità.

INFORMAZIONI

Contatta con il form di contattao di questo sito web oppure con la mail: takiruna@yahoo.com